Aerobica, anaerobica e corsa

Aerobica, anaerobica e corsa

Allenati bene

Per dimagrire e tornare in forma ci sono diversi tipi di allenamento. Allenati bene scegliendo il programma, con l’aiuto di un personal trainer e la supervisione del tuo medico. Suda per sorridere è il motto del mio programma per ritrovare il corretto contatto con il vostro fisico. Intanto una breve introduzione sui metodi principali metodi tra aerobica, anaerobica e corsa.

Aerobica

Come si genera l’energia nei muscoli durante l’allenamento? In poche parole l’energia è prodotta aerobicamente. Questo fino a quando è sufficiente l’ossigeno fornito ai muscoli durante l’esercizio, attraverso il sistema cardiovascolare. I processi aerobici vengono sollecitati in tutte quelle attività di ”resistenza” nelle quali si esprime minima forza (media intensità) per un tempo prolungato.

  • La bassa intensità è indicata per le persone sovrappeso perché permetterà loro di allenarsi più a lungo, per poter smaltire un maggior numero di calorie.
  • La media intensità è adatta a chi ha una buona forma fisica e vuole migliorare la propria efficienza cardiovascolare e mantenere un buon grado di forma fisica.
  • La elevata intensità è riservata a sportivi che vogliono massimizzare le loro prestazioni aerobiche.

Anaerobico

L’allenamento anaerobico consiste nello svolgere attività motorie nelle quali non è utilizzato l’ossigeno per “bruciare” l’energia. Si tratta di attività di breve durata dove si cerca di dare il massimo a livello di forza ed intensità dello sforzo. Un esempio di attività anaerobica è il body building

Controindicazioni della corsa

La corsa non è uno sport completo, nel senso che non mantiene sufficientemente allenata la parte superiore del corpo. Le braccia dei runner, se non fa un programma corretto anche per il resto del corpo, sono molto magre e prive di muscoli. Muscoli che sarebbero peso inutile da trasportare, di conseguenza, anche le articolazioni degli arti superiori sono più deboli e più soggette ad infortuni se traumatizzate.

La corsa è uno sport traumatico pericolo infortunei

Nella corsa la ricerca della massima prestazione, dei propri limiti, coincide con un aumento esponenziale della probabilità di infortunio. E’ molto ottimistico pensare di avvicinarsi ai propri limiti nella corsa, sperando di non incorrere in infortuni. Gli infortuni più frequenti sono alle articolazioni delle gambe, in particolare ginocchio e piedi. Classico trauma da corsa sono: fascite plantare, alluce rigido e tendiniti . La corsa è l’attività principe dell‘outdoor.

Quando iniziare l’esercizio aerobico?

Secondo i medici è bene iniziare a praticarlo fin da piccoli per assimilare i vantaggi maggiori quando il corpo è ancora in fase di sviluppo. In questo modo si sviluppa la struttura scheletrica e si allena il sistema cardiovascolare. Questo serve ad aumentare la resistenza allo sforzo portando il cuore a diventare più forte e robusto. La corsa poi, a qualsiasi età, è ottima per rallentare i processi di invecchiamento e ritardare l’ indebolimento muscolare (atrofia).

Dimagrire

L’attività aerobica inoltre è fondamentale per chi ha come obiettivo il dimagrimento e per combattere e prevenire la cellulite. Questo è il centro delle tre cose: aerobica, anaerobica e corsa. Per arrivare davvero a dimagrire in maniera molto sana.

Le ore più indicate per correre

Occorre come prima cosa dire cosa va evitato nelle ore centrali in estate. Nelle giornate calde si deve correre la mattina presto o la sera dopo l’imbrunire, per non rischiare un collasso. Occorre idratarsi bevendo a piccoli sorsi acqua non fredda durante e dopo l’allenamento, meglio se arricchita di Sali minerali (qui ne trovate diversi per le diverse esigenze). E’ consigliabile una breve sessione di stretching pre allenamento e indispensabile dopo.

Allenati bene

Farsi sempre seguire da un esperto, soprattutto all’inizio degli allenamenti. Allenati bene da subito, a maggior ragione se seifuori forma fisica. Senza dimenticarsi di consultare il medico prima di iniziare attività aerobica. Occorre conoscere bene se si hanno cardiopatie o patologie muscolo scheletriche. Tutte cose che vanno fatte conoscere anche a chi vi segue nell’allenamento. Il personal trainer non sostituisce il medico.

Aerobica, anaerobica e corsa è parte di #sudapersorridere e #allenatibene.

Se cercate un personal trainer a Milano contattatemi senza problemi, anche per un consiglio 

Le 7 regole per sopravvivere al Natale e alle Feste

Le 7 regole per sopravvivere al Natale e alle Feste

In questo video la nostra Francesca detta le 7 regole per sopravvivere al Natale e alle Feste. Sono 7 regole di buon senso da applicare per non debordare. Poi sono tutti propositi di dieta, si inizia a pensare alla prova costume estiva. Ma intanto “Lunedì inizio la dieta!” oppure “il primo di gennaio inizio la dieta!” ma anche “dopo l’epifania non mangio più nulla!”. Punti esclamativi per propositi comunque condivisibile. Ma se come prima cosa iniziassimo a contenerci?

Limitazioni nell’alimentazione

Più che vietare o negare mettere delle limitazioni all’alimentazione, “Le 7 regole per sopravvivere al Natale e alle Feste” ci aiuta a non esagerare. Sono momenti gioiosi di condivisioni con parenti ed amici. Senza dimenticare cene aziendali o magari quella della palestra, dove più che allenarsi spesso diventa luogo aggregativo. Mangiare è un piacere, ma è anche una necessita primaria per il nostro fisico. Ci sono programmi dietetici adatti alla vita e alla salute di ognuno, ma andate da un medico che ve la prescrive solo dopo delle analisi accurate. La salute è una cosa seria.

Dopo le feste

Ci ritroveremo dopo le feste per iniziare il programma di allenamento corretto (#allenatibene). In quel caso è molto utile farsi affiancare da un personal trainer. In ogni città trovate sicuramente professionisti preparati per farvi aiutare. Il personal trainer a Milano lo conoscete già, scherzi a parte un corretto allenamento è molto efficace. Così come un medico preparato sa indicarvi l’alimentazione corretta, così un allenatore vi può seguire nell’allenamento perché sia il più proficuo e sicuro possibile. Le palestre sono spesso molto economiche, ma una volta che vi hanno dato una scheda, spesso uguale per tutti, è difficile che qualcuno vi segua nell’allenamento. Così il rischio di farsi male o fare male gli esercizi è notevole.

Buone feste

Però ora (questo articolo esce il giorno prima di Natale) la cosa più importante è farvi il mio migliore augurio di un Felice Natale, una splendida fine d’anno e uno spettacolare inizio di 2018. Che magari passeremo allenandoci e sorridendo insieme fedele allo spirito di #sudapersorride il mio programma di allenamento che personalizzerò per ognuno di voi. Ma intanto ascoltate le 7 regole per sopravvivere al Natale e alle Feste, piccole regole per non eccedere.

Info

Video di www.fabioricci.it

 

Piacersi è una cosa necessaria

 

Piacersi è una cosa necessaria
Piacersi è una cosa necessaria

Piacersi è una cosa necessaria, riconoscersi quando ci si guarda nello specchio. Sentirsi in pace con se stessi, smettere di farci guerra ed essere il nostro nemico più impegnativo. molti mi chiedono perché mi alleno così tanto visto che ho un fisico così curato, ma lo è perchè mi alleno tanto. se volete… lo insegno anche a voi

Allenarsi in modo divertente

Allenarsi in modo divertente

Allenarsi in modo divertente
L’unico peso del mio allenamento

Allenarsi in modo divertente è assolutamente necessario. Viviamo vite di per se troppo scure per appesantire anche il tempo che dedichiamo a noi stessi. Il mio motto è #sudapersorridere ma anche sorridendo mentre si suda è importante.

Creare valore

Creare valore in quello che si fa è una cosa importante. Tsunesaburō Makiguchi,  filosofo pedagogo buddista fondatore della Soka Gakkai, ha teorizzato, adattandola da una legge filosofica presistente, La Teoria del valore. Allenarsi in modo divertente è anche questo, creare Valore in quello che si fa. Come si crea, secondo questa teoria buddista, è presto detto basta soddisfare tre cose: Bene, Bello e Guadagno. Fare le cose bene, portare del bello nella nostra vita ed ottenerne un guadagno (in inglese Gain non è solo inteso come economico) in questo caso di benessere.

Siete pronti per allenarvi con me?

Siete pronti per allenarvi con me?

La panchina per gli allungamenti
La panchina per gli allungamenti

#sudapersorridere

Il motto che ci porterà a scoprirci o riscoprirci in armonia, con il nostro corpo, è proprio #sudapersorridere. Senza impegno e senza sudare è impossibile avere i risultati che desiderate. Ma sudare diventa gioioso con il giusto metodo per allenarsi.

La panchina come attrezzo
La panchina come attrezzo

Ma quanto può essere una buona amica una panchina? L’allenamento nel parco è facilitato da questo “improvvisato” attrezzo. L’outdoor, soprattutto quando si hanno vicini parchi come questo sono fantastici.

Come ci si prepara

Per questa sgambata veloce ho scelto una tuta e delle scarpe comode, che mi facessero sentire a mio agio. Che siano nuovi o splendidamente vintage poco importa, dobbiamo solo sentirceli bene mentre ci alleniamo. Ma certo anche l’occhio vuole la sua parte il look, per molti, è davvero essenziale .

I contenuti

Ci saranno presto contenuti gratuiti, dove insegnerò il corretto modo di allenarsi. Suggerendo anche tanti esercizi e non solo outdoor. Ma anche ad allenarvi, indoor, a casa mentre fate altro. Soprattutto non mancherà mai il sorriso, uno degli ingredienti indispensabili della nostra vita.

info:

Il parco delle foto

Foto di Fabio Ricci

Abbigliamento Adidas